Buon secondo anniversario!

Mega ciao!
Due anni fa non stavo più nella pelle. Mi stavo preparando per andare alla stazione di Vicenza a prendere il Prof. Kip Thorne #sempresialodato, premio Nobel per la Fisica 2017 per la scoperta delle onde gravitazionali. Vi posso assicurare che quando l’ho visto scendere dal treno non riuscivo a crederci! E’ stato un sogno diventato realtà! Lui è il mio idolo! Kip è venuto a Schio per il 40° anniversario del nostro gruppo e ha tenuto una conferenza pazzesca davanti a 875 persone. Non è stata una cosa semplice da organizzare. Abbiamo cominciato quasi un anno prima con la ricerca degli sponsor (che ringrazio ancora tantissimo) e, dato che è una cosa che capita una volta nella vita, abbiamo deciso di fare le cose per bene noleggiando l’impianto di traduzione simultanea con le cuffie per tutti. Ne è uscito un evento spettacolare e Kip è stato così gentile da fermarsi dopo la conferenza a fare autografi e foto con tutti! Grazie ancora Kip e grazie a tutti i partecipanti a quella serata memorabile! Se volete rivivere le emozioni del 23 maggio 2018 qui sotto trovate il link della conferenza 😉
A presto!

Sara

Sognando la Luna

Mega ciao!
Tutti pronti per la diretta di stasera? Vi aspetto sulla pagina Facebook del Gruppo Astrofili di Schio alle ore 18:00 per parlare del grande sogno che ha portato l’uomo sulla Luna!
A dopo!

Sara

Dirette e osservazioni

Mega ciao!
Visti i risultati del sondaggio tutte le dirette Facebook di giugno saranno spostate alle ore 20:00.
AVVISO IMPORTANTE
Tutte le osservazioni, sia pubbliche che private, sono annullate. Se la situazione covid migliorerà valuteremo se fare delle osservazioni a settembre, ma la vedo dura. Quest’estate continueremo con le dirette, quindi se siete interessati all’astronomia sapete dove seguirci!
A presto!

Sara

SOLUZIONE ASTROQUIZ 9: dove troviamo i buchi neri?

Mega ciao!
SOLUZIONE ASTROQUIZ 9
Vi avevo chiesto dov’è più probabile trovare un buco nero. La risposta giusta è: nell’alone galattico. Infatti nei pressi del Sistema Solare, cioè ad alcuni anni luce di distanza, al momento non ne sono stati scoperti. L’alone galattico è formato da stelle molto vecchie che spesso si raggruppano a formare ammassi globulari, cioè insiemi di centinaia di migliaia di stelle che vediamo molto vicine in una struttura praticamente sferica. Negli ammassi globulari, che sono molto densi, è possibile che si siano formati sistemi binari di buchi neri. Questi oggetti collassati possono trovarsi in sistemi instabili, perdere momento angolare, spiraleggiare l’uno verso l’altro e infine fondersi tra loro. Il rinculo prodotto dalla fusione può far superare all’oggetto risultante la velocità di fuga dall’ammasso e scagliarlo quindi nell’alone galattico. La cosa interessante è che questi buchi neri, che vagano per conto loro nell’alone, risultano molto difficili da individuare. Come mai? Beh, i buchi neri sono neri. Se durante l’epulsione dall’ammasso non si sono trascinati dietro un po’ di gas o qualche stella risulterà impossibile riuscire ad individuarli. Vi ricordo infatti che i buchi neri vengono individuati con metodi indiretti, cioè non si osserva direttamente l’oggetto ma gli effetti che ha sull’ambiente circostante. Tantissimi buchi neri vengono individuati grazie all’emissione in banda X del disco di accrescimento, un disco di gas e polvere che spiraleggia verso in buco nero e raggiunge temperature elevatissime nelle regioni interne. Un altro metodo per scoprire i buchi neri è osservare le orbite delle stelle: se una stella compie un’orbita ellittica attorno ad un punto in cui non c’è nulla, in base ai parametri orbitali potete calcolare la massa all’interno dell’orbita stessa. In questo modo è stato scoperto che al centro della nostra galassia c’è un buco nero supermassiccio, con una massa di circa 3 milioni e 610 mila masse solari.
Vi ricordo che domani alle 18:00 ci sarà un altro Astro Aperitivo in diretta Facebook. Questo giro vi parlerò delle scoperte fatte negli ultimi 30 anni dal Telescopio Spaziale Hubble.
Vi aspetto numerosi!
A presto!

Sara

Sgr A*, il buco nero al centro della Via Lattea, e i suoi dintorni (Image credits: NASA)

Diretta

Mega ciao!
Vi è piaciuta la diretta di ieri? Questa settimana si fa il bis! Domani alle ore 15:00 vi aspetto sulla pagina Facebook del Gruppo Astrofili di Schio per la seconda diretta dedicata ai bambini. La presentazione in power point sarà composta dai loro disegni astronomici e andrò a rispondere alle loro curiosità. Tenetevi forte perchè hanno fatto domande tutt’altro che banali! I bambini riescono sempre a sorprendermi! Vi ricordo che domenica prossima ci sarà un’altra diretta dedicata sempre ai più piccoli. Potete continuare ad inviarmi i loro disegni e le loro domande astronomiche. Io risponderò a tutti!
A presto!

Sara

Il buco nero più vicino mai osservato!

Mega ciao!
Pronti per la notizia bomba? E’ stato scoperto il buco nero più vicino alla Terra mai osservato! E’ situato nel sistema triplo HR 6819 nella costellazione del Telescopio a soli 1000 anni luce di distanza. La scoperta è stata fatta durante lo studio di un sistema binario, cioè di due stelle talmente vicine da essere legate gravitazionalmente l’una all’altra. Gli astronomi si sono accorti che le orbite delle due stelle erano un po’ strane: una delle due orbitava attorno ad un punto in cui non si vedeva assolutamente niente in circa 40 giorni. In base ai parametri orbitali è stato possibile calcolare la massa dell’oggetto che è risultata di circa 4 masse solari. Questo può essere solamente un bellissimo buco nero, che se ne sta lì tranquillo senza interagire mangiare la materia delle stelle compagne! Il fatto che il buco nero sia quiescente e, quindi, proprio nero, conferma che nella Via Lattea potrebbero esistere un sacco di buchi neri che giocano a nascondino. Questa scoperta fa supporre che anche un altro sistema, chiamato LB-1, potrebbe ospitare un buco nero. Fantastico!
A presto!

Sara

Rappresentazione artistica del sistema HR 6819 (Image credits: ESO)

SOLUZIONE ASTROQUIZ 8: i buchi bianchi

Mega ciao!
SOLUZIONE ASTROQUIZ 8
Vi avevo chiesto se esistono i buchi bianchi. Erika nei commenti ha scritto che non sapeva cosa votare per dei motivi che vedremo tra un po’. In effetti era una domanda trabocchetto! La risposta non è nè si nè no, ma è BOH! Infatti i buchi bianchi sono previsti dalla teoria della relatività e sono una delle soluzioni delle equazioni di Einstein. Ma cosa sono questi buchi bianchi? Sapete tutti che nello spazio esistono i buchi neri, oggetti talmente massicci che deformano moltissimo la struttura dello spazio-tempo e non lasciano scappare nemmeno la luce. Potete considerarli come dei sensi unici spaziali: una volta arrivati in prossimità di un buco nero potete tranquillamente entrarci (attenzione che se ne scegliete uno formato dal collasso di una stella morirete malissimo), ma non potete uscire. I buchi bianchi sono sempre dei sensi unici spaziali ma che vanno nel verso opposto: qualsiasi cosa può uscire da un buco bianco ma non può entrarci! E’ stato ipotizzato che buchi neri e buchi bianchi siano collegati dal ponte di Einstein-Rosen, quindi la materia entrerebbe nei primi per uscire dai secondi. Forte vero? Peccato che i buchi bianchi non siano ancora stati osservati! Esistono quindi matematicamente ma non sono ancora stati scoperti fisicamente.
A presto!

Sara

Avviso diretta bambini

Mega ciao!
Vi è piaciuta la diretta di ieri? Spero che vi siate divertiti quanto me!
Vi ricordo che domani alle ore 15:00 ci sarà la diretta dedicata ai bambini, in cui la presentazione in power point sarà composta dai loro disegni che rappresentano una domanda astronomica. Vi avviso però che, dato il grande numero di domande e disegni arrivati, non riuscirò a rispondere a tutti altrimenti servirebbe una diretta di 3 ore. Ma non disperatevi! Ci tengo a risponde a tutti perchè sono stati veramente bravi! I loro disegni mi piacciono un sacco e le loro domande spaccano! Pertanto triplichiamo le date delle direttte dedicate ai più piccoli! Le prossime date saranno:
– 10 maggio ore 15:00
– 24 maggio ore 15:00
Adesso pubblico anche gli eventi!
Se avete domande/richieste al riguardo scrivetemi o telefonatemi al numero 3290689207.
Vi chiedo di chiedere scusa da parte mia ai bambini se non riuscirò a rispondere alla loro domanda questa domenica….non mi aspettavo una così grande partecipazione e nemmeno domande così toste! Se hanno voglia di fare altri disegni o hanno altre domande mandatemi tutto nei prossimi giorni (anche entro il 22 maggio va bene). Nel caso in cui arrivino una valanga di disegni aumenterò ancora le date! Vi ringrazio e soprattutto ringrazio i bambini che hanno deciso di partecipare!
A presto!

Sara

Eventi

Mega ciao!
Siete pronti per la diretta di oggi? Vi aspetto sulla pagina Facebook del Gruppo Astrofili di Schio alle ore 18:00 per parlare di “Balle Spaziali” (quelle vere, non il film).
Vi ricordo che avete tempo fino a stasera per inviarmi i disegni e le domande di figli, nipoti, alunni, ecc… che inserirò nel power point della diretta riservata ai bambini di questa domenica. Vi avviso che sono già arrivati 17 disegni e che alcune domande fatte sono più toste di quelle che farebbe un adulto! Vi assicuro che ci sono dei bambini che sono talmente carichi che secondo me sono pronti per imparare la metrica di Schwartzschild!
A dopo!

Sara

Gli Astro Aperitivi continuano!

Mega ciao!
Avete visto i nuovi eventi pubblicati? Facciamo un riassunto. Gli Astro Aperitivi in diretta Facebook si arricchiscono di nuove date e argomenti appassionanti che vi accompagneranno da qui fino al 26 giugno. Come da programma domani parleremo di “Balle Spaziali”, domenica faremo la diretta dedicata ai bambini e venerdì 8 maggio andremo avanti con “Esplosioni spaziali e cadaveri stellari”. I nuovi appuntamenti del venerdì invece sono:
– 15 maggio, ore 18:00, “Hubble Space Telescope: 30 anni di scoperte”
– 22 maggio, ore 18:00, “Sognando la Luna”
– 29 maggio, ore 18:00, “Nebulose o galassie, questo è il dilemma!”
– 5 giugno, ore 18:00, “Ondaaaa energeticaaaa: dai buchi neri alle onde gravitazionali” (il titolo nella sezione eventi è leggermente diverso perchè non ci stava😅)
– 12 giugno, ore 18:00, “Il Sole come non l’avete mai visto”
– 19 giugno, ore 18:00, “Fabbriche di stelle e culle di pianeti”
– 26 giugno, ore 18:00, “Verso Marte con zio Elon”
Oltre a queste date vi propongo il mio “Space news”, un telegiornale spaziale che vi terrà aggiornati sulle nuove scoperte astronomiche. Al momento “Space news” sarà la domenica pomeriggio alle ore 15:00 nelle seguenti date:
17 e 31 maggio e 14 giugno.
Trovate tutte le date e i dettagli di questi aperitivi astronomici nella sezione eventi.
Vi aspetto numerosissimi!
A presto!

Sara